Il mondo è un enorme puzzle. Quando, incastrando un pezzo nell'altro, un nuovo mondo prende forma davanti ai loro occhi, i cuori degli amanti del puzzle battono all'unisono!

puzzlePuzzle è una parola inglese entrata nell' uso comune per identificare un gioco da tavolo in cui bisogna incastrare tra loro delle tesserine di cartone di piccole dimensioni per andare a dare vita all'immagine originale.
Furono inventati intorno al 1760 da John Spisbury, un cartografo inglese che comincio' dipingendo il una mappa geopgrafica su una tavola di legno per poi ritargliare le singole nazioni in piccoli pezzi con un seghetto. Il risultato era quindi di carattere istruttivo che entrava a far parte dei programmi scolarici britannici per imparare meglio la geografia. Al giorno d'oggi, e sin dall'800, per creare i puzzle si incolla una foto su un supporto di cartone che viene poi tagliato per mezzo di una fustella.
I puzzle possono essere di svariate dimensioni, da una decina di pezzi, per i bambini più piccoli a migliaia di pezzi, per gli adulti. Il periodo più prolifico fu fra il 1920 e il 1930, durante il quale molte aziende inglesi ne produssero una vasta gamma.
Il puzzle più grande del mondo entrato in commercio nel 2008 conta 24.000 pezzi, si chiama Life. Guinness superato abbondantemente nel 2010 da quello dedicato a Keith Haring, una sintesi di 32 opere che conta 32.256 pezzi.
Di solito i puzzle sono di forma rettangolare, ma alcune aziende hanno messo in commercio puzzle di forma tonda, ellittica, double face, piramidale e addirittura tridimensionale e sferica.

I libri-puzzle sono adatti ai bambini a partire da 2 anni e sono dei libri cartonati con pagine puzzle, spesso con personaggi Disney. Sono veri e propri libri didattici, che stimolano la creatiità e l'arguzia del bambino.

A partire dai 3 anni i pezzi dei puzzle sono piuttosto grandi e di un numero limitato, in modo da consentire al bambino di memorizzare la disposizione dei pezzi, e fare e disfare il puzzle a suo piacimento.

I puzzle per i più grandi partono da un minimo di 500 pezzi e raffigurano natura ed animali, paesaggi, monumenti e bellezze del mondo.

Da alcuni anni è inoltre possibile avere foto personali in versione puzzle, che potrete richiedere direttamente al vostro fotografo o ordinarlo online.

I puzzle tridimensionali sono solitamente realizzati in plastica, i puzzle ball sono costituiti da pezzi arrotondati e una volta ultimati prendono la forma di una palla, mentre quelli double-face rappresentano la stessa immagine su entrambe le facciate. Le case più conosciute che producono puzzle sono Ravensburger, Clementoni e Hasbro.

Perché non sfuggire dalla realtà di ogni giorno e rifugiarsi nel fantastico mondo dei puzzle con i suoi splendidi paesaggi, le celebri città, gli animali grandi e piccoli? O perché non perdersi tra le meravigliose opere d'arte e le nature morte? Un “gioco” per grandi e piccini, da regalare o regalarsi qualsiasi sia l'occasione.